MuseoArcheologicodellaValTidone

Non mancano in val Tidone anche diverse testimonianze che illustrano le produzioni artigianali di età romana.

La produzione dei laterizi, necessari per l’edilizia, è documentata dal rinvenimento della fornace a pianta rettangolare di località Chiaroni, vicino Pianello V.T., e dallo scarto di lavorazione di tegole di Cascina Polezzera presso Castel San Giovanni.

Un piccolo quartiere artigianale si sviluppò poi nell’abitato romano presso Pianello, dove svolgevano la propria attività un fabbro e un ceramista, attività indiziate dalla notevole quantità di scorie della lavorazione del ferro e dal rinvenimento di un orlo di olla gravemente deformato dalle operazioni di cottura.

Alla lavorazione e trasformazione di prodotti agricoli sono invece riconducibili le macine per ricavare la farina dai cereali, trovate a Pianello, e la porzione di piano pavimentale per la spremitura dell’uva pertinente ad una villa rustica individuata presso Case Rebuffi di Pianello.

Gli impianti produttivi

Disegno Archivio Soprintendenza Beni Archeologici Emilia Romagna, ad opera di  R. Merlo.

Lo  scarto di lavorazione di laterizi proviene da località Polezzera di Castel San Giovanni, la macina invece dall’abitato romano rinvenuto presso il Cimitero di Pianello.

Home

Dove siamo

Visita veloce

Visita virtuale

Didattica

Contattaci

News e iniziative

Link utili

Archivio

Mappa del sito